| ophelia | poetica | attività | biografie |
biografie


FRANCESCA LANZARINI
Laureata a pieni voti in pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze, con una tesi sul volto mummificato, si specializza poi in tecniche calcografiche presso la Scuola Internazionale di Grafica d'Arte Il Bisonte. Come artista prosegue la sua ricerca raccontando il quotidiano attraverso brevi scorci di vita, volti, frammenti, ponendo particolare attenzione ai processi della memoria. È co-fondatrice di Ophelia Lauper, in cui concentra la sua indagine sull’interazione fra arti visive e scena, ricerca spaziale e corpo del performer, realizzando installazioni sito-specifiche, oggetti, costumi-scenografie, prediligendo materiali poveri e di recupero, con attenzione all’artigianato. Fa parte del gruppo di illustratori La Trama, con cui realizza antologie, mostre e laboratori di incisione per bambini ed adulti.
Negli ultimi anni si dedica ad un progetto sulla memoria e sull’infanzia con altre due illustratrici toscane, confluito nella mostra itinerante Bosco di betulle, tutta la mia infanzia è sulle tue ginocchia, arricchito da workshop indirizzati a diverse fasce d’età, in cui ogni partecipante può elaborare un contenitore di ricordi legati all’infanzia, veri e propri diari per annotare scorci di memoria attraverso disegni, frottage, fotografie e riflessioni scritte. Insieme al regista Giacomo Paoletti, dirige laboratori per adulti e bambini.

GIACOMO PAOLETTI
Laureato magistrale con lode in regia teatrale presso l'Università di Bologna, con una tesi su Eimuntas Nekrošius e la Divina Commedia. Ha all'attivo due pubblicazioni. Parallelamente si forma come performer tramite vari workshop di teatro fisico, meccanismi comici, uso della voce, con artisti quali Firenza Guidi e David Murray. Con il regista greco Michail Marmarinos, assimila le tecniche della narrazione corale e i principi del racconto orale, e esplora i rapporti fra teatro e luogo, lavorando in siti storici e archeologici. Si dedica allo studio del movimento organico e naturale del corpo. Allo stesso modo, anche nel canto e nella musica si dedica alla ricerca di tecniche vocali e di espressione il più possibile legate alla naturalezza, alla fisicità e all'interiorità, approfondendo lo studio di varie modalità respiratorie e vocali, del canto popolare (in particolar modo toscano) e di quello di matrice zingara, gitana e soprattutto rom, che lo portano all'incontro con la cantante Ida Kelarova.
Si dedica anche alla scrittura drammaturgica, alla regia e alla ricerca sonora per la scena, elettronica e dal vivo, dando vita al progetto Ophelia Lauper, per il quale realizza diversi spettacoli. Il suo lavoro laboratoriale con bambini e adulti si fonda sulla ricchezza e unicità che ogni individuo porta in se, senza creare ulteriori sovrastrutture, bensì rompendo gli automatismi e stimolando la personalità e la creatività peculiare di ognuno. Continua la sua ricerca sui luoghi e sul territorio, tramite la raccolta di testimonianze orali, racconti, storie di vita e di guerra, stornelli.

SARA FALLANI
Diplomata come attrice all'International Acting School of Rome, lavora a Roma per poi trasferirsi a Melbourne (Australia) dove si dedica alla regia e alla scrittura drammaturgica. Lì, con Angelo Esposito, fonda la compagnia The Devil Probably, collaborando con vari artisti alla realizzazione di progetti teatrali originali, come Rain or the Crow on the Chessboard, e cinematografici, fra cui Orfeo?. Da queste esperienze nasce l’interesse per la creazione come processo collettivo di ricerca: veder nascere e crescere un lavoro da diverse prospettive, ricercando innumerevoli possibilità per raccontare un’idea; questa necessità ha acquisito forza dopo la recente partecipazione al cantiere artistico Nostoi, diretto dal regista greco Michael Marmarinos. È attualmente parte integrante del progetto Ophelia Lauper, come ideatrice, scrittrice e performer.